A seguito dell’emergenza Covid-19, nel corso del 2020 il Ministero dello Sviluppo Economico ha finanziato tramite Simest lo sviluppo delle aziende italiane nei mercati esteri, proponendo una serie di incentivi per l’internazionalizzazione.

A partire dal 3 giugno 2021 Simest metterà nuovamente a disposizione delle imprese esportatrici finanziamenti agevolati e a fondo perduto (quota massima di € 800.000). Inoltre, le aziende che presenteranno la domanda entro il 30 giugno 2021 saranno esenti dalla necessità di presentare garanzie.

Sono 7 gli strumenti con cui Simest supporta le imprese nello sviluppo dei mercati esteri, sia europei che extra-europei:

  1. Patrimonializzazione
  2. Partecipazione a Fiere internazionali, Mostre e Missioni di sistema
  3. Inserimento Mercati Esteri
  4. Temporary Export Manager
  5. E-commerce
  6. Studi di Fattibilità
  7. Programmi di Assistenza Tecnica

Di seguito i dettagli sulle singole misure di finanza agevolata.

Patrimonializzazione

A chi è rivolto: alle MidCap e alle PMI italiane, costituite in forma di società di capitali, che nell’ultimo biennio abbiano realizzato all’estero almeno il 20% del proprio fatturato o almeno il 35% nell’ultimo anno.

Come funziona: Il finanziamento è finalizzato al miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale (rapporto patrimonio netto / attività immobilizzate nette) al momento della richiesta di finanziamento (“livello d’ingresso”) rispetto a un “livello soglia” predeterminato (0,65 per le imprese industriali/manifatturiere e 1,00 per le imprese commerciali/di servizi).

Importo massimo finanziabile: € 800.000, fino al 40% del patrimonio netto dell’impresa, calcolato nel limite del 40% del patrimonio netto dell’impresa richiedente, nel rispetto della normativa comunitaria “de minimis” ed entro il limite di esposizione verso il Fondo 394 (50% dei ricavi medi dell’ultimo biennio).

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.

Partecipazione a Fiere internazionali, Mostre e Missioni di sistema

A chi è rivolto: a tutte le PMI, in forma singola o aggregata, a MidCap e Grandi Aziende.

Come funziona: copre le spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi esteri, incluse le missioni di sistema promosse da MISE e MAECI e organizzate da ICE – Agenzia, Confindustria e altre istituzioni e associazioni di categoria. Sono finanziabili anche le spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali in Italia. L’impresa può presentare più domande di finanziamento, ma ogni singola domanda deve riguardare una singola iniziativa in un unico Paese. La domanda deve essere presentata prima della data prevista per l’inizio della fiera/mostra. 

Importo massimo finanziabile: € 150.000 – fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi dell’ultimo esercizio.

Durata del finanziamento: 4 anni di cui 12 mesi di preammortamento.

Inserimento Mercati Esteri

A chi è rivolto: a tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto”. 

Come funziona: il finanziamento è finalizzato alla realizzazione di strutture commerciali, in particolare copre le spese per la realizzazione di uffici (fino a n. 3), show room, negozio, corner, centri di assistenza post vendita (fino a n. 3) e relative attività promozionali. Inoltre, è finanziabile anche un magazzino e un centro di assistenza post vendita anche in Italia se accessori al programma di internazionalizzazione. È possibile finanziare spese relative a strutture già presenti nel Paese di destinazione, come personale aggiuntivo o strutture sostitutive.

Importo massimo finanziabile: da un minimo di 50 mila euro fino a 4 milioni di euro – fino al 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell’ultimo biennio.

Durata del finanziamento: 6 anni di cui 2 di preammortamento

Temporary Export Manager

A chi è rivolto: a tutte le società di capitali, anche costituite in forma di “Rete Soggetto”.

Come funziona: copre le spese per l’inserimento temporaneo in azienda di figure professionali con qualsiasi specializzazione volte a facilitare e sostenere i processi di internazionalizzazione verso max. 3 paesi, attraverso la sottoscrizione di un contratto di prestazioni consulenziali erogate attraverso Società di Servizi in possesso dei requisiti indicati in Circolare Operativa. A titolo esemplificativo e non esaustivo, possono essere considerati TEM anche i Temporary Digital Marketing Manager, i Temporary Innovation Manager, ecc., qualora i loro servizi siano finalizzati a sviluppare processi di internazionalizzazione.

Importo massimo finanziabile: da un minimo di € 25.000,00 ad un massimo di € 150.000,00

Durata del finanziamento: 4 anni di cui 2 di pre-ammortamento

E-commerce

A chi è rivolto: a tutte le società di capitali, anche costituite in forma di “Rete Soggetto”.

Come funziona: Finanziamento a tasso agevolato, a regime “de minimis”, lo sviluppo di soluzioni di E-Commerce in Paesi esteri attraverso l’utilizzo di un Marketplace o la realizzazione di una piattaforma informatica sviluppata in proprio per la diffusione di beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano.

Importo massimo finanziabile: da un minimo di € 25.000 ad un massimo di € 450.000,00 per la realizzazione di una piattaforma propria e di € 300.000,00 per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi – fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

Durata del finanziamento: 4 anni di cui 1 di pre-ammortamento

Studi di fattibilità

A chi è rivolto: a tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto”

Come funziona: copre le spese di personale, viaggi e soggiorni per la redazione di studi di fattibilità collegati a investimenti produttivi o commerciali in Paesi esteri. Per il personale interno sono ammesse spese per viaggi, soggiorni, indennità di trasferta e retribuzioni, queste ultime fino a un massimo del 15% delle spese di personale interno e del personale esterno preventivate; per il personale esterno sono ammesse spese per compensi, viaggi e soggiorni.

Importo massimo finanziabile: € 200.000 per studi collegati a investimenti commerciali e € 350.000 per studi collegati a investimenti produttivi – fino al 100% dell’importo delle spese preventivate, fino al 15% del fatturato medio dell’ultimo biennio.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 12 mesi di preammortamento.

Programmi di assistenza tecnica

A chi è rivolto: tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto”

Come funziona: copre le spese per personale, viaggi, soggiorni e consulenze, sostenute per l’avviamento di un programma di formazione del personale operativo all’estero. L’assistenza tecnica deve riguardare un investimento avviato da non più di 12 mesi prima della data di presentazione della domanda di finanziamento. Oppure per l’assistenza post vendita collegata ad un contratto di fornitura per un importo pari al 5% del valore della fornitura di beni strumentali e/o accessori esportati fino a un massimo di 100mila euro. 

Importo massimo finanziabile: € 300.000 per assistenza tecnica destinata alla formazione del personale in loco e € 100.000 per assistenza tecnica post vendita collegata a un contratto di fornitura – fino al 100% dell’importo delle spese preventivate, fino al 15% dei ricavi medi dell’ultimo biennio.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 12 mesi di preammortamento.

Note:

  1. Sono esclusi dalla richiesta dei finanziamenti i seguenti settori di attività, secondo la Classificazione ATECO 2007: 
  • SEZIONE A – Agricoltura, Silvicoltura e Pesca tutte le attività  
  • SEZIONE C – Attività manufatturiere – esclusivamente le attività di cui alle seguenti classi:  
    • 10.11 – Produzione di carne non di volatili e dei prodotti della macellazione (attività dei mattatoi)  
    • 10.12 – Produzione di carne di volatili e dei prodotti della macellazione (attività dei mattatoi)
  1. In caso di pluralità di domande di finanziamento a valere sulle risorse del Fondo 394/81 e sulla quota delle risorse del Fondo per la Crescita Sostenibile (quando previsto), l’esposizione massima dell’impresa non potrà essere superiore al 50% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci dell’impresa stessa approvati e depositati.

Richiedi il finanziamento con il supporto di Gen USA

Per le imprese interessate a sviluppare il mercato degli Stati Uniti attraverso i finanziamenti messi a disposizione da Simest, il team Gen USA:

  • Offre consulenza nella scelta dello strumento più adatto, sulla base dei progetti e degli obiettivi di internazionalizzazione dell’azienda
  • Si occupa dell’elaborazione e della raccolta dei documenti necessari per richiedere i finanziamenti
  • Inserisce tempestivamente la domanda nel portale Simest
  • Si occupa della rendicontazione delle spese, essenziale ai fini del buon esito del finanziamento.

Contattaci per avere maggiori informazioni sui finanziamenti Simest e su come possiamo aiutarti a fare domanda.